Top 10 cose da fare

Parco Archeologico della Neapolis

Parco Archeologico della Neapolis

Ad aprile la Top 10 è sicuramente l'area archeologica che più di tutte racconta la storia di Siracusa. Perdetevi ad ammirare all'interno del parco il Teatro Greco, la soprastante area del Ninfeo, con la Via dei Sepolcri, il Santuario di Apollo, l’Ara di Ierone, l’Anfiteatro Romano, l'Orecchio di Dionisio, la Grotta dei Cordari, le Latomie del Paradiso, la vasta area della Necropoli Grotticelli con quella che si dice essere la Tomba di Archimede - Indirizzo : Via del Teatro Greco - Tel. : 093166206 - 65068 Orari : Lunedì apertura 8.30 uscita entro le 13.45 (chiusura biglietteria 12.45). Da martedì a sabato e festivi uscita entro le 19.30 (chiusura biglietteria 18). Biglietto singolo intero : 10,00 € - Biglietto singolo ridotto: 5,00 € Note: Durante il 52° ciclo di spettacoli classici, chiusura del Teatro alle 17.30 (chiusura biglietteria alle 17) e ingresso con biglietto ridotto. L'Anfiteatro Romano è fruibile con il biglietto di ingresso alla Neapolis.

Piazza del Duomo - Ortigia

Piazza del Duomo - Ortigia

L'affascinante Isola di Ortigia e la sua protagonista: Piazza del Duomo, una delle piazze più belle d'Italia. Spicca per il suo colore bianco che ti avvolge nelle giornate di sole. Il Duomo è la trasformazione barocca di un antico tempio del V secolo a.C., dedicato ad Atena, di cui sono ancora visibili i resti sul fianco sinistro e all’interno della chiesa. Il Palazzo Senatorio, oggi sede del Municipio, il Palazzo Vescovile, il Monastero, la Chiesa di Santa Lucia e alcune residenze private, quali Palazzo Gaetani e Palazzo Beneventano del Bosco, abbracciano e completano la piazza.

Tempio Di Apollo - Ortigia

Tempio Di Apollo - Ortigia

Piazza Pancali, una delle piazze simbolo di Ortigia, si affaccia sul tempio dorico più antico della Sicilia: Il Tempio di Apollo (Apollónion). Il tempio aveva 46 colonne monolitiche, la sua costruzione fu una vera impresa tanto da riportare, sull'ultimo gradino di un lato, un'iscrizione dedicata ad Apollo in cui il committente o l'architetto, celebra l'impresa edificatoria.

Castello Maniace - Ortigia

Castello Maniace - Ortigia

Il Castello di Federico II, poi detto Maniace, venne costruito fra il 1232 e 1240. Sorge sulla punta estrema di Ortigia, all’imboccatura del Porto Grande in una posizione strategica molto importante dove, nei secoli della lunga storia della città, sono stati sempre presenti insediamenti militari. Il castello presenta una poderosa struttura a quadrilatero di 51 metri per lato di circa 12 m di altezza. Ai quattro angoli della costruzione ci sono quattro torri cilindriche inserite armoniosamente nell'opera muraria.

Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi

Museo Archeologico Regionale Paolo Orsi

Il più importante Museo d'Europa ti guiderà in un viaggio nel passato che parte dalla Preistoria fino ad arrivare ai giorni nostri, passando tra le dominazioni greche e romane. Viale Teocrito, 66 Tel.: 0931/489511 Orario biglietteria: Dalle ore 9,00 alle ore 18,00. Orario visite: da Martedì a Sabato dalle ore 9,00 alle ore 19,00 - Domenica e festivi dalle ore 9,00 alle 14,00 Chiuso il LUNEDI'

Santuario della Madonne delle Lacrime

Santuario della Madonne delle Lacrime

Il Santuario della Madonna delle Lacrime è stato eretto a ricordo della miracolosa lacrimazione di un'effigie in gesso raffigurante il Cuore Immacolato di Maria. Le Sante Messe si celebrano: Nei giorni feriali alle ore 7:30 - 8:30 - 10:00 - 18:30 Nei giorni festivi alle ore 7:30 - 9:00 - 10:30 - 12:00 - 17:30 - 19:00 - 20:00.

Fonte Aretusa - Ortigia

Fonte Aretusa - Ortigia

La Fonte Aretusa è una sorgente di acqua dolce che sgorga da una grotta presso il mare, nella parte sud-occidentale dell’isola di Ortigia. Simbolo della città sin dai tempi della fondazione greca , la fonte da vita al mito più famoso di Siracusa, quello della Ninfa Aretusa. Nello specchio d'acqua della Fonte Aretusa, che forma un piccolo laghetto semicircolare pieno di pesci e papere, cresce rigogliosa la pianta del papiro, unico papireto selvatico di tutta l'Europa.

Fontana di Diana - Ortigia

Fontana di Diana - Ortigia

Al centro della Fontana di Diana, opera di Giulio Moschetti, la Dea della caccia, con arco e cane, osserva dall'alto la trasformazione della ninfa Aretusa in fonte, insieme all'amato Alfeo che rimane stupefatto. In secondo ordine, all'interno della vasca troviamo quattro Tritoni che accalcano due cavalli marini e due pistrici impennati sulle onde. La vasca fine presenta alcuni mascheroni e stemmi ricalcando uno stile classico delle forme.

Chiesa di San Giovanni alle catacombe

Chiesa di San Giovanni alle catacombe

Per lungo tempo questa chiesa è stata riconosciuta come un'antica cattedrale di Siracusa "extra moenia", nel luogo ove, secondo la tradizione, fu sepolto il protovescovo di Siracusa, San Marciano, martirizzato sotto Gallieno e Valeriano. Le Catacombe sono aree cimiteriali sotterranee risalenti all'Età antica, sia della prima età imperiale che del successivo tardo impero, considerate seconde per importanza ed estensione solo a quelle di Roma.

Chiesa di San Tommaso al Pantheon

Chiesa di San Tommaso al Pantheon

La Chiesa di San Tommaso al Pantheon, progettata dall'architetto Gaetano Rapisardi, è stata edificata nella sua prorompente forma cilindrica nel 1919. Essa rappresenta il principale "Monumento ai Caduti della I Prima Guerra Mondiale", perché al suo interno riposano le spoglie dei soldati siracusani periti al fronte durante il primo conflitto mondiale.